Politica / Regione

Commenta Stampa

Garigliano: Porfidia, No al deposito delle scorie radioattive


Garigliano: Porfidia, No al deposito delle scorie radioattive
13/01/2010, 14:01


ROMA - "Consideriamo scellerata l’ipotesi di allestire nella ex centrale nucleare di Sessa Aurunca un deposito di scorie radioattive e ci poniamo fortemente in contrasto alla sua realizzazione” lo dichiara in una nota l’on. Americo Porfidia e sindaco di Recale “Secondo il bando emesso dalla Sogin nei pressi della centrale del Garigliano è prevista la costruzione di un deposito di rifiuti radioattivi con una capacità di oltre mille metri cubi. Ancora una volta il territorio casertano viene offeso, oltraggiato, affossato. La centrale, che a suo tempo ebbe già modo di emanare i suoi effetti mortali, è posizionata sul corso del Garigliano e a pochi chilometri dal litorale Domizio. Mai scelta fu meno appropriata per una struttura del genere. La Baia Domizia e l’intera zona circostante dovrebbero rappresentare il fiore all’occhiello per il turismo locale, la sua vocazione naturalistica è più che evidente, ma il governo pare non tenerne conto in nessuna misura. A più riprese – continua il deputato campano - ho fatto presente l’importanza dell’opera di bonifica per ridare vita ai territori campani mortificati dalle ecomafie. Ma qui invece di bonificare si aggiungono altri rifiuti. Siamo al paradosso. In vista di un chiarimento governativo – conclude l’on. Porfidia - presenterò un’interrogazione parlamentare al ministro dello Sviluppo Economico per chiedere se non sia il caso di rivedere le posizioni prese e veicolare i soldi previsti per opere ben più utili quali per esempio la bonifica del litorale Domizio al fine di rilanciare turismo e occupazione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©