Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Continua la strategia del Pdl di alzare la tensione

Gasparri alza il tiro: "Nei cortei studenteschi potenziali assassini"

Ieri aveva chiesto l'arresto preventivo degli studenti

Gasparri alza il tiro: 'Nei cortei studenteschi potenziali assassini'
20/12/2010, 09:12

ROMA - Il capogruppo del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, continua ad aumentare la tensione, in vista delle manifestazioni studentesche previste anche oggi in concomitanza con l'inizio della discussione a Palazzo Madama Del ddl Gelmini sull'università. Già ieri aveva rilasciato dichiarazioni sconcertanti, suggerendo di arrestare preventivamente gli studenti organizzatori dei cortei come era stato fatto il 7 aprile 1979 (Gasparri in realtà ha parlato di 1978, sbagliando data, ndr). Con la differenza che nel 1979 erano state arrestate persone vicine al terrorismo e non con una retata preventiva, ma al termine di lunghe indagini.
Ma questa mattina Gasparri, parlando su RaiTre ai microfoni della trasmissione Agorà, soffia ancora sul fuoco: "Voglio fare un appello: genitori, dite ai vostri figli di stare a casa. Quelle manifestazioni sono frequentate da potenziali assassini. Vanno evitate".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©