Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il ministro: è già legge. Scettici i sindacati

Gelmini: "Alle superiori materie insegnate in inglese"


Gelmini: 'Alle superiori materie insegnate in inglese'
20/06/2010, 17:06

Materie scolastiche insegnate in inglese? “Dall’anno prossimo sarà così, è già legge”. L’annuncio del ministro Mariastella Gelmini fa scalpore: “Apriamo ancora di più il nostro sistema scolastico allo scenario internazionale anche perché non possiamo rassegnarci a veder scendere la nostra scuola nelle classifiche dell’Ocse”. Dunque dall’anno prossimo nelle scuole superiori gli insegnanti “parleranno” inglese.  Un’internazionalizzazione del curriculum su cui professori e sindacalisti mostrano perplessità. “È una idea giusta ma che non ha le gambe”, afferma Mimmo Pantaleo della Cgil scuola. E Massimo Di Menna della Uil, tra lo scettico e l’ironico, aggiunge: “Se la tirano fuori dal cilindro, con un colpo di magia, può essere positiva”. “Dopo i tagli di otto miliardi di euro simili obiettivi fanno sorridere, giacché già quest’anno, diminuendo i precari, si sono viste classi più affollate”.
No commento da parte dei prof. La circolare del ministero che li ha invitati a non ledere l’immagine del sistema scolastico preferiscono il silenzio ha di fatto zittito i docenti. “Per mettere in pratica questa bella intenzione occorrerebbe potenziare le ore di inglese come quantità e qualità – aggiunge Pantaleo della Cgil – Ma come si fa se già da quest’anno alle elementari avremo 4 mila insegnanti di inglese in meno, e ad insegnarlo si utilizzeranno maestre che hanno fatto un corso di inglese di sole 150 ore?”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©