Politica / Regione

Commenta Stampa

Gennaro Salvatore su dichiarazioni ministro Paola Severino


Gennaro Salvatore su dichiarazioni ministro Paola Severino
23/07/2012, 14:37

“Sullo stato della legalità a Napoli il ministro Paola Severino è per certi versi abbastanza realistico ma quanto meno parziale: da noi non ci sono infatti solo parrocchie e associazioni a rafforzare il senso e il significato delle regole e di quella cultura della legalità che pure fatica a imporsi, ma anche importanti segmenti delle istituzioni. Certo è che la ‘primavera’ non arriva da sola ma è un traguardo spesso difficile al quale devono tuttavia concorrere tutti, nessuno escluso”.

Così, commentando le dichiarazioni rilasciate in un’intervista al Mattino dal ministro della Giustizia, Paola Severino, il presidente del Gruppo ‘Caldoro Presidente’ del Consiglio regionale della Campania, Gennaro Salvatore, per il quale “è sbagliato sorprendersi del fatto che a Napoli c’è chi getta acqua saponata davanti alle motociclette dei ‘Falchi’ pur di aiutare gli scippatori in fuga, visto che a farlo sono i delinquenti stessi o loro sodali. Semmai avrebbe dovuto saltare dalla sedia per la violenta ‘spedizione punitiva’ messa a segno il 22 marzo scorso all’interno dell’Università, e davanti a studenti e guardie giurate colpevolmente immobili, da una famiglia di delinquenti ai danni di una giovane coppia di laureandi ‘rei’ di essersi lasciati andare a qualche effusione. Un fatto, questo sì, davvero grave ed emblematico, rispetto al quale pure vorremmo sapere dal ministro se vi siano state conseguenze sia per chi ha commesso il fatto ma anche e soprattutto per chi, pur deputato a intervenire, non ha mosso un dito”.

“A noi non spaventano certo le critiche, soprattutto se costruttive – aggiunge Salvatore . e apprezziamo la visita del ministro napoletano anche se arriva a ben otto mesi dal suo insediamento”.

“Quello che però auspichiamo è una sua maggiore presenza in città ed un suo contributo sempre più forte, - conclude – perché finalmente arrivi quella sospirata stagione che segue l’inverno”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©