Politica / Parlamento

Commenta Stampa

D'Alema approva, "decisione ineccepibile"

Gheddafi ritarda 2 ore, Fini annulla l'incontro e il convegno


Gheddafi ritarda 2 ore, Fini annulla l'incontro e il convegno
12/06/2009, 19:06

Essere puntuali è importante, anche se sei il capo di uno Stato estero. Anzi, a maggior ragione, durante le visite ufficiali la puntualità è d’obbligo. Ne è convinto anche Gianfranco Fini che oggi, dopo aver atteso due ore il leader libico, ha deciso di annullare la visita tra gli applausi dei presenti.
Alle 18.30 il presidente della Camera si è recato nella Sala della Lupa di Montecitorio, dove doveva svolgersi l’incontro con Muammar Gheddafi, e ha preso la parola. “Devo limitarmi a una comunicazione, - ha detto, la prevista manifestazione con il colonnello Gheddafi organizzata per le 17 non ha avuto luogo, fino a questo momento, per il ritardo del Presidente della Jamahirya libica. Ritardo - ha aggiunto Fini - che al presidente della Camera non è stato giustificato ed è la ragione per la quale, assumendomene la responsabilità e nel pieno rispetto di quello che credo sia il ruolo che il Parlamento ha in una democrazia, considero annullata la manifestazione”.
Le parole del presidente della Camera sono state accolte dagli applausi. Fini attendeva Gheddafi alle 16.30 per un incontro, mentre mezz’ora dopo si sarebbe dovuto tenere un incontro organizzato dalle fondazioni ItalianiEuropei e Medidea, con gli interventi anche di Massimo D’Alema e Giuseppe Pisanu. Lo stesso D’Alema ha dichiarato di trovarsi perfettamente d’accordo con la decisione del presidente Fini. “Per il decoro delle istituzioni e il rispetto delle persone invitate, - dice, - la considero una decisione ineccepibile”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©