Politica / Regione

Commenta Stampa

Giorgio e Petti idv, chiediamo le dimissioni del consiglio comunale


Giorgio e Petti idv, chiediamo le dimissioni del consiglio comunale
31/01/2011, 16:01

Pagani, 31 gennaio 2011 - Giorgio e Petti idv: Il centro destra Paganese retto dal Sindaco f.f. Bottone convoca con urgenza un Consiglio Comunale monotematico e straordinario, l’ordine del giorno: la “MUNEZZA DI PAGANI”, i problemi che attanagliano il consorzio di bacino1.
La “MUNEZZA DI PAGANI” per colpa di Bottone e del centro destra Paganese fa discutere nella Provincia di Salerno, volano paroloni e insulti tra il Sindaco f.f. Bottone e il commissario del consorzio di bacino1 Siani.
Dopo i paroloni e gli insulti la discussione si sposta in Consiglio Comunale davanti ai dipendenti del consorzio di bacino1, il centro sinistra attacca duramente e critica aspramente la gestione allegra del centro destra Paganese accusando lo stesso centro destra di clientele sperpero di denaro pubblico assunzioni pilotate ecc ecc, a tutto questo basta vedere noi dell’Italia dei Valori il giorno 11/03/2009 con prot. 610/09/45 – e il giorno 27/03/2009 con prot. PR3781/2009A abbiamo denunciato presso la Procura della Repubblica e la Corte dei Conti quello che accade oggi ai dipendenti del consorzio di bacino1 e allo stesso consorzio. “tutto pubblicato sul bloog - 5 denuncia”, anzi ci meravigliamo che il Sindaco f.f. ha convocato un Consiglio Comunale monotematico, avendo il coraggio di chiarire la situazione davanti ai dipendenti, “ma ci chiediamo?” che risposte ha dato ai dipendenti del consorzio di bacino1, “quale altra bugia fesseria ha raccontato loro lui e i suoi cari amici, Bottone fa tutto questo solo per sopravvivere un altro poco e tirare a campare “VERGOGNATEVI”.
Alla fine pensiamo che le risposte siano sempre le stesse, loro sono bravi e buoni amministratori, ma una cosa contraddistingue il centro destra dal centro sinistra sono abili a dare la colpa agli altri di tutte le loro malefatte compreso il malaffare che fanno arginato nella Città di Pagani.
I nostri amministratori Paganesi retti dal Sindaco f.f. la verità non la diranno mai a nessuno nemmeno ai dipendenti del consorzio, perché, devono coprire le “Magagne” che hanno commesso negli anni precedenti insieme a Gambino e le colpe che hanno gli stessi del centro destra sono tante e troppe, ma se escono a galla il “CARCERE DI FUORNI” è piccolo per ospitare tutti loro che hanno saccheggiato Pagani facendola piangere lacrime di sangue.
In tutta questa vicenda tanto “amara e pieni di lati oscuri”, Pagani e i Paganesi possono ancora sopportare tante umiliazioni e mortificazioni da questi amministratori scellerati incapaci e senza responsabilità politica e amministrativa, pensiamo proprio di no.
Noi dell’Italia dei Valori non riusciamo a capire perché i nostri amministratori Paganesi hanno impiegato nei supermercati e nei posti di guadagno facile mogli figli nipoti e parenti, e perché nessuno parla “CHE VERGOGNA CHE SCUORN PER PAGANI” questi sono gli “scandali da denunciare” ma nessuno ne parla “TUTTI ZITTI E MUTI” a Pagani sono diventati tutti “omertosi” mentre questi uomini “SFACCIATI AFFARISTI E FACCENDIERI” continuano a fare i loro porci comodi mentre Pagani continua a bruciare da ben otto anni.
Noi dell’Italia dei Valori rivolgiamo un appello all’intero centro sinistra, “TUTTI UNITI PER MANDARLI A CASA” occupando le sedi Istituzionali preposte facendo sentire la nostra “voce di ribellione”, l’invito lo rivolgiamo pure ai consiglieri comunali di centro destra che non si riconoscono in quest’accozzaglia di affaristi e senza scrupoli ma bravi solo ad occupare poltrone e fare clientelismo affossando il nostro Paese.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©