Politica / Politica

Commenta Stampa

Tempesta di polemiche per le dichiarazioni del politico

Giovanardi: "Due donne che si baciano? Come fare pipì in strada"


Giovanardi: 'Due donne che si baciano? Come fare pipì in strada'
13/02/2012, 09:02

ROMA - Ancora una volta, l'ex sottosegretario del governo Berlusconi Carlo Giovanardi "esterna" le sue posizioni sui rapporti omosessuali; ed ancora una volta dimostra tutta la sua inadeguatezza a fare il politico.
E così, parlando ai microfoni di Radio24, la mette sul piano dell'igiene: "Ci sono organi costruiti per ricevere e organi costruiti per espellere. Ci sono anche faccende delicate. Ci sono problemi di batteri, che richiedono una grande attenzione nel momento in cui si fanno certe pratiche, onde evitare malattie. Quindi, nel momento dell'educazione sessuale nelle scuole, è corretto e fisiologico dare un modello. Gli organi dell'uomo e della donna sono stati creati per certe determinate funzioni. E non è altrettanto naturale il rapporto tra due uomini o due donne". Altrettanto chiare le sue idee sulle coppie gay che si scambiano effusioni: "A lei che effetto fa se uno fa pipì? Se lo fa in bagno va bene, ma se uno fa la pipì per strada davanti a lei, può darle fastidio". Il tutto condito con una vera e propria minaccia al Ministro Fornero, che di recente aveva parlato di uscire "dall'arretratezza culturale" che c'è nel nostro Paese: "Se il ministro avesse inteso diversamente di insegnare che sono naturali anche i rapporti tra omosessuali avrebbe la rivolta del Parlamento".
Le dichiarazioni hanno ovviamente fatto il giro del web, scatendo la giusta ira delle associazioni Glbt e di diversi parlamentari. A cominciare da Paola Concia, che suggerisce di fare un mail bombing contro l'ex sottosegretario ricordandogli che l'omofobia è una malattia.
Resta da capire con quale diritto Giovanardi si senta autorizzato a "marchiare" i gay, come è solito fare ogni volta che apre bocca. Perchè non riconoscere semplicemente ciò che è ovvio? Cioè che sono persone esattamente come noi e che come noi devono essere libere di esprimere il loro affetto anche in pubblico. Altrimenti ha ragione Daniele Cassandro che su twitter ha commentando ricordando a Giovanardi che "ci sono organi anche per pensare prima di sparare sciocchezze in pubblico".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©