Politica / Parlamento

Commenta Stampa

GIOVANI, E. RUSSO: “COMUNI SI PREPARINO A PROGETTARE PER LEGGE QUADRO”


GIOVANI, E. RUSSO: “COMUNI SI PREPARINO A PROGETTARE PER LEGGE QUADRO”
16/10/2008, 15:10

“In vista dell’approvazione della Legge quadro regionale sulle Politiche giovanili, i Comuni si preparino a progettare, offrendo alle nuove generazioni prospettive ampie e non si accontentino di piccoli contributi o finanziamenti a pioggia”.

E’ quanto ha dichiarato il presidente della Commissione speciale di controllo sulle Politiche giovanili, disagio sociale ed occupazione del Consiglio regionale della Campania, Ermanno Russo, a margine della seduta dell’organismo consiliare tenutasi questa mattina nella sede del Centro direzionale.
Il consigliere di Forza Italia-Pdl ha rivolto un appello ai sindaci dei municipi campani, “affinché si attrezzino con uffici e strutture adeguate, al fine di concorrere alla realizzazione di progetti competitivi ed in grado di rilanciare sul territorio le politiche giovanili”.
“Non è più possibile – ha sottolineato Russo – procedere in questo settore con la filosofia della festa di piazza o dell’iniziativa estemporanea, ai giovani serve ben altro. Occorre ragionare su grandi progetti, capaci di drenare risorse comunitarie e regionali, anche attraverso la Legge quadro che abbiamo approntato e che contiamo di approvare in Consiglio il prima possibile”.
Alla seduta odierna hanno preso parte gli assessori comunali alle Politiche giovanili del Comune di Acerra, Gennaro Fatigati, e di San Vitaliano, Lugi Coppala. L’esponente della giunta acerrana ha sottolineato il lavoro svolto dall’amministrazione sul territorio, specie sotto il profilo della prevenzione (educazione stradale e campagne di sensibilizzazione all’uso del casco) e del sostegno alla carriera universitaria (progetti per contribuire al pagamento delle quote accademiche, attraverso un bando per studenti con reddito basso).  Luigi Coppola, invece, ha analizzato i punti di forza del settore nel comune di San Vitaliano, sottolineando il ruolo guida di eccellenze come il Centro di aggregazione giovanile per l’integrazione di persone diversamente abili, fiore all’occhiello dell’amministrazione comunale che tuttavia oggi attraversa un periodo difficile per la carenza di personale e fondi.
Il consigliere regionale di Italia dei Valori, Francesco Manzi, è intervenuto nel corso dei lavori della Commissione, sottolineando come “i Comuni capofila d’ambito delle Politiche sociali debbano assolvere ad una funzione di traino rispetto ai municipi più piccoli, al fine di fare sinergia e creare un circuito virtuoso in un territorio più vasto possibile”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©