Politica / Parlamento

Commenta Stampa

GIUGLIANO: ELEVARE LA QUALITA' DELL'AMMINISTRAZIONE


GIUGLIANO: ELEVARE LA QUALITA' DELL'AMMINISTRAZIONE
12/01/2009, 08:01

 

AMMINISTRARE I COMUNI DEL GIUGLIANESE NON NE' FACILE NE' SEMPLICE

EPPURE BISOGNA ELEVARE LA QUALITA' DELL'AMMINISTRAZIONE.


 

 


 

Le dichiarazioni rilasciate dal Sindaco di Giugliano mi inducono a fare una riflessione sulle difficoltà nell'amministrare la “cosa pubblica” nell'Area Giuglianese.

Il Sindaco di Giugliano afferma

“Questa è una città piena di emergenze: Precari, Rom, Abusivi; questa è una città che ha troppe emergenze”.

Non c'è bisogno di commentare ulteriormente la situazione descritta dal Sindaco; ciò che afferma e è la nuda e cruda realtà nella quale i circa 350.000 cittadini dell'Area sono costretti a vivere ogni giorno.

Dopo una breve riflessione si evince che la realtà descritta dal sindaco di Giugliano è la stessa ,identica realtà presente in tutti i sette Comuni dell'Area.

Dovunque, si vive una “stagione” fatta di illegalità, di lavoro nero e non rispetto dei CCNL; ovunque si avvertono la mancanza di lavoro per giovani e donne, i servizi che risalgono agli anni '60/'70, un'assoluta mancanza dle rispetto delle regole e delle legg; e, quello che è più grave, bisogna fare i conti con alcuni rappresentanti politici che non sono adeguati a svolgere l'alto compito a cui sono chiamati e vedono la “politica” come elemento di accrescimento del consenso clientelare.

Se questa è l'analisi, che fare ?

Esplicare da subito un'azione preventiva e repressiva, impegnare tutte le energie disponibili per portare avanti un progetto coordinato tra i sette Comuni, che rendendo più vivibile l'Area, permetta di affrontare con decisione e determinazione il rispetto delle norme e leggi; altrimenti il rischio è un ulteriore aggravamento della situazione che , deteriorandosi porterà al collasso del territorio mettendo in discussione la coesione sociale.

Per questo è necessario, a mio parere, mobilitare le risorse umane e finanziarie diponibili sul territorio- e fuori di esso- (pensiamo ai Fondi Comununitari) fornendo una prospettiva di lavoro e di occupazione ai giovani ed alle donne.

Parallelemante è necessario sviluppare un'ulteriore notevole azione che mobilitando le forze dell'ordine - i cui organici vanno rafforzati – Magistratura e Prefettura sia in grado di combattere la diffusa illegalità presente da troppo tempo sul territorio.

In questo quadro così desolato, grave è la decisione dell'Amministrazione Provinciale di Napoli di allocare nel Territorio di Giugliano 40.000 vani per alleggerire l'Area “Rossa” ,”Area intorno al Vesuvio”.

E' grave perché l'Area, per mancanza di servizi non permette la mobilità delle persone, delle merci, per l'intasamento già preesistente .

L'Agenzia per lo sviluppo dell'Area Giuglianese- Area Nord di Napoli - è il solo elemento positivo in un quadro così desolato.

Ma non disperiamo, la situazione può cambiare con l'impegno di tutti coloro che hanno interesse a modificare lo stato delle cose e .....sono in molti!!!!


 

Commenta Stampa
di Raffaele Pirozzi
Riproduzione riservata ©