Politica / Politica

Commenta Stampa

Candidata dalla Lega alla Presidenza del Senato

Giulia Bongiorno fa litigare Salvini e Berlusconi


Giulia Bongiorno fa litigare Salvini e Berlusconi
20/03/2018, 11:02

ROMA - Continuano ad esserci acque agitate all'interno del centrodestra sulle nomine da fare. Adesso in particolare il focus è sull'avocato Giulia Bongiorno. Nome noto nelle cronache giudiziarie (ha difeso persone come Giulio Andreotti e Raffaele Sollecito), negli ultimi anni si è fatta conoscere anche in politica. In queste elezioni si è candidata al Senato per la Lega Nord ed è stata eletta. E il segretario della Lega Nord Matteo Salvini potrebbe candidarla a presidente del Senato. Una scelta che però trova il parere contrario di Silvio Berlusconi, con cui i rapporti sono tesi da anni. Infatti, la Bongiorno nel 2008 venne eletta nelle file del Pdl portata da Gianfranco Fini e venne messa a presidente della Commissione Giustizia della Camera. E in questa posizione bloccò diverse leggi ad personam che Berlusconi e i suoi avvocati volevano far approvare per cancellare i processi dell'allora presidente del Consiglio. Come la legge che prevedeva che i Tribunali dessero la precedenza ai processi con reati puniti con sanzioni più elevate (col risultato che avrebbero mandato in prescrizione i processi più piccoli, compresi quelli di Berlusconi) oppure quella che di fatto rendeva impossibile per il Pm chiedere intercettazioni telefoniche. Questo fatto provocò una forte tensione tra Berlusconi e la Bongiorno, tensione che ancora oggi non è svanita. Ma Berlusconi potrebbe essere costretto ad ingoiare questa decisione senza protestare, dato che non è lui il più forte della coalizione, oggi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©