Politica / Regione

Commenta Stampa

Giunta regione Campania, i provvedimenti del 10 settembre 2013

Via agli interventi per messa in sicurezza delle scuole

Giunta regione Campania, i provvedimenti del 10 settembre 2013
10/09/2013, 16:21

NAPOLI - Si è riunita a palazzo Santa Lucia la Giunta regionale della Campania presieduta da Stefano Caldoro.
D’intesa con l’assessore al Bilancio Gaetano Giancane è stato reiscritto a bilancio circa 1 milione di euro di economie di spesa con cui, nell’ambito delle iniziative assunte dalla Regione sull’accelerazione dei pagamenti della Pubblica Amministrazione, verranno liquidati debiti certi ed esigibili. E’ stata altresì decisa la compensazione tra debiti e crediti con Equitalia.
Su proposta dell’assessore all’Istruzione Caterina Miraglia, sono stati individuati i criteri di attuazione della legge 98 del 9 agosto scorso, con cui la Regione Campania ha ottenuto 18 milioni per la riqualificazione e la messa in sicurezza delle scuole.
La graduatoria approvata dà la priorità alla rimozione dell’amianto, agli interventi sugli impianti elettrici, termici, idrosanitari ed antincendio, e all’abbattimento delle barriere architettoniche. Gi enti locali fino a 10 mila abitanti potranno presentare una sola domanda, quelli fino a 100 mila due domande, e quelli oltre tre domande.
D’intesa con l’assessore all’Agricoltura Daniela Nugnes la Giunta ha preso atto dell’ordinanza della Protezione civile con cui la Regione subentra, con l’Istituto Zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno, nelle attività di controllo in provincia di Caserta del rischio sanitario connesso alla diffusione della brucellosi.
Infine, di intesa con l’assessore alla Cultura Caterina Miraglia è stato adottato il programma triennale 2013 – 2015 di investimento e promozione dello spettacolo.
Il piano, in attuazione della legge regionale 6 del 2007, finanzia gli interventi per il sostegno dell’esercizio cinematografico, per restauri, adeguamenti e realizzazioni di sedi e attrezzature destinate ad attività di spettacolo, per la promozione della musica, per la danza, per lo spettacolo viaggiante, per le residenze multidisciplinari e per le attività amatoriali.
Il programma verrà trasmesso al Consiglio regionale per l’espressione del parere della Commissione consiliare competente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©