Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Giustizia, Cirielli (FdI): "No ai referendum"

"Riforma va fatta in Parlamento"

Giustizia, Cirielli (FdI): 'No ai referendum'
07/09/2013, 14:18

ROMA - "Non aderirò alla campagna referendaria promossa dai Radicali, e sostenuta dal PdL". Lo dichiara Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d'Italia, componente dell'Ufficio di Presidenza di Montecitorio.
"Oltre a non condividere alcuni quesiti quali l'abolizione dell'ergastolo - spiega - e la cancellazione della pena detentiva per tutte le violazioni della normativa sull'uso e il consumo di stupefacenti, ritengo inaccettabile che la riforma della giustizia, di cui si parla da ormai vent'anni, si faccia con lo strumento del referendum. Temi così importanti e delicati come la separazione delle carriere e la responsabilità civile dei magistrati devono essere affrontati in Parlamento. Il PdL ha avuto numeri e tempo a sufficienza per poterlo fare. Ma non l'ha fatto. In questi anni si è pensato esclusivamente ad alzare i toni dello scontro tra politica e Magistratura".
"Una giustizia giusta - conclude Cirielli - si ottiene con le riforme che vanno fatte in Parlamento non contro qualcuno o a favore di qualcuno, previo un confronto con i magistrati e tutte le associazioni di categoria, in primo luogo con l'Associazione Nazionale Magistrati".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©