Politica / Politica

Commenta Stampa

Gli artigiani sorrentini ospiti alla mostra di arte presepiale di Città di Castello


Gli artigiani sorrentini ospiti alla mostra di arte presepiale di Città di Castello
22/12/2011, 17:12

Trasferta perugina per artigiani e amministrazioni della costiera sorrentina, ospiti a Città di Castello per prendere parte alla XII mostra di arte presepiale.
Un evento al quale ha collaborato il Comitato per la promozione turistica culturale ed artigianale Borgo Maiano di Sant'Agnello, curando l’allestimento di una esposizione dal titolo “Il mistero … nella Penisola Sorrentina”.
La delegazione sorrentina, costituita dai maestri Teodoro Famiani, Antonino Esposito, Marcello Aversa e Alessio Lucenteforte e dagli assessori comunali all'Artigianato di Sorrento e di Sant'Agnello, Gaetano Milano e Giuseppe Coppola.
Ad inaugurare la mostra, che sarà aperta al pubblico fino all'8 gennaio prossimo, l’assessore alla Promozione e valorizzazione dei sistemi naturalistici e paesaggistici della Regione Umbria, Fernanda Cecchini, il presidente della provincia di Perugia, Marco Vinicio Guasticchi, i sindaci di Città di Castello, Urbania e Penna in Teverina, ed il presidente della locale Associazione amici del presepe, Gualtiero Angelini.
Nel corso del soggiorno gli artigiani sono stati anche ricevuti dal vescovo di Perugia, Domenico Cancian, al quale è stato fatto dono di un presepe e di alcune pubblicazioni dedicate alla terra delle sirene.
"Abbiamo visitato anche il Museo della tela umbra accolti dal presidente Luciano Neri - spiega marcello Aversa - In un breve ma costruttivo incontro si è parlato di eventuali collaborazioni tra l’opifico tifernate, unico in Europa, e l’associazione artigiani intarsio sorrentino, con la prospettiva di esporre in una sede prestigiosa della città umbra le opere dei nostri intarsiatori sorrentini e, a Sorrento, manufatti in puro lino".
"Abbiamo anche organizzato delle dimostrazioni di intarsio sorrentino e modellatura di argilla alla quale hanno partecipato numerosi alunni delle scuole locali - interviene Teodoro Famiani - Inoltre abbiamo visitato il consorzio Smai che raggruppa 60 aziende che si occupano della produzione di mobili in stile altotiberino".
Dal presidente del consorzio, Graziano Marinelli, e dal Comune di Città di Castello, l'invito ad esporre oggetti di intarsio, in occasione della Mostra del mobile che si tiene ogni anno.
Al sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta, è stata donata una tarsia di Teodoro Famiani ispirata ad un bozzetto di Giuseppe Paturzo e realizzata proprio in occasione della mostra, e un cesto con prodotti tipici della penisola sorrentina.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©