Politica / Regione

Commenta Stampa

Gianni Alemanno esprime pieno appoggio all'Anci

Gli enti locali bocciano la manovra finanziaria

I Comuni fanno sapere che non saranno tolleranti

Gli enti locali bocciano la manovra finanziaria
06/07/2011, 20:07

ROMA - Manovra finanziaria bocciata da Regioni ed enti locali. Per ottenere una "radicale modifica" è stato chiesto un "incontro urgente" con il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. I Comuni fanno sapere inoltre che non saranno tolleranti nei confronti del Governo e si schiereranno contro la manovra. Osvaldo Napoli, presidente dell'Anci, riferisce infatti che i Comuni la considerano "iniqua", perchè "mette una pietra tombale sul federalismo". Della stessa idea sono sia le Regioni che le Province. A non piacere in particolare agli enti locali è il metodo utilizzato per l'applicazione della manovra. I Comuni infatti ritengono che sia "in contrasto con i principi costituzionali e di autonomia finanziaria e di gestione". La cosiddetta norma "salva cassa" dei Comuni metterebbe" seriamente a rischio il pagamento degli stipendi dei dipendenti ed il rispetto dei contratti". Il sindaco di Roma Gianni Alemanno esprime pieno appoggio all'Anci e si augura che avvenga "un incontro per individuare i necessari emendamenti alla manovra in corso di approvazione". L'Anci, infatti, ha annunciato che non sarà presente agli incontri politici in programma fino a quando non ci sarà una conferenza unificata alla presenza del ministro Giulio Tremonti.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©