Politica / Politica

Commenta Stampa

Il dossier dell'Idos, in collaborazione con l'Unar

Gli immigrati fanno guadagnare all'Italia 1,5 miliardi


Gli immigrati fanno guadagnare all'Italia 1,5 miliardi
13/11/2013, 10:44

ROMA - Su Facebook ed in generale su Internet, così come nel parlare comune della gente, gli immigrati sono tutti brutti, sporchi, cattivi e fanno spendere troppi soldi allo Stato. Una serie di luoghi comuni, che vengono smentiti come sempre dai dati. 
Come dimostra il Dossier Statistico 2013 del Centro Studi e Ricerche Idos, in collaborazione con l'Unar. Nel 2012 - anno di riferimento - gli stranieri regolari sono poco più di 5 milioni, di cui circa 80 mila bambini nati nel 2012 e oltre 26 mila figli di coppie miste nati nello stesso anno. Nel 2011 ci sono stati 18 mila matrimoni misti e 8612 matrimoni tra due stranieri. 
Ma è il dato economico, quello che colpisce: le tasse e i contributi pagati dagli immigrati sono stati nel 2012 13,3 miliardi di euro, mentre le spese sostenute per loro, a qualsiasi titolo, dallo Stato italiano non sono arrivati a 12 miliardi di euro, generando un surplus di 1,5 miliardi. E le spese potrebbero diminuire: se si pensa che i Cie, in media, costano allo Stato 200 milioni l'anno...
Similmente per la criminalità: il tasso di criminalità tra gli stranieri regolari non si discosta da quello degli italiani; mentre tra gli immigrati irregolari è più elevato solo a causa dei reati legati alla clandestinità 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©