Politica / Politica

Commenta Stampa

Web premia “ministri dissidenti” del Pdl

Governo, Alfano e i ministri del Pdl: “Siamo le sentinella antitasse”


Governo, Alfano e i ministri del Pdl: “Siamo le sentinella antitasse”
09/10/2013, 17:29

“Siamo stati e continueremo a essere sentinelle antitasse". È quanto dichiarato dal vicepremier e ministro dell’Interno Angelino Alfano, nel corso della conferenza stampa con gli altri ministri del Pdl.
"Siamo quelli che hanno impedito l'aumento dell'Imu - ha dichiarato ancora - e su questa strada riteniamo che non si debba tornare indietro".
"La nostra funzione all'interno del governo", ha spiegato il vicepremier , è quella "di ministri che intendono realizzare, nei limiti di quanto è possibile in un governo di grande coalizione, gli altri punti programmatici che hanno visto noi tutti impegnati durante la campagna elettorale". "Abbiamo centrato importantissimi risultati e abbiamo idee per la legge di stabilità, abbiamo idee su come si debba affrontare la delicatissima crisi che il nostro Paese sta vivendo e le sottoporremo al Consiglio dei ministri”, ha dichiarato ancora Alfano che ribadisce, dunque,  la linea di un "movimento politico che si batte per non far aumentare le tasse e per farle diminuire dove è possibile".
Per quanto riguarda il problema delle carceri, messo in evidenza ancora una volta dal Capo dello Stato, Alfano ha dichiarato che “il monito di Napolitano ha raccolto grandi consensi”. “Noi saremo il motore vero per una riforma della giustizia che trovi punti di intesa in Parlamento tra centrodestra e centrosinistra''.
"Tutto il nostro programma lo realizzeremo con il nostro governo, ha dichiarato ancora Alfano, parlando delle prospettive del Pdl. “Il nostro futuro, la nostra prospettiva non sono le larghe intese ma un largo successo, la nostra prospettiva non è un piccolo centro ma un grande centrodestra, occorre unire tutti i moderati che sono alternativi alla sinistra, con al centro un grande forza politica, la nostra".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©