Politica / Politica

Commenta Stampa

Ex premier intervistato dal Corriere.it

Governo, Berlusconi: “Letta non può fallire, non dipende tutto dall’Imu”


Governo, Berlusconi: “Letta non può fallire, non dipende tutto dall’Imu”
25/04/2013, 21:12

Enrico Letta, premier incaricato – scelto da Napolitano - per la formazione del nuovo governo non può fallire nel suo tentativo di formare un governo che abbia nel programma un pacchetto di interventi condivisi in materia economica, non solo sull'Imu. È quanto dichiarato, da Dallas, dall’ex premier e leader del Pdl Silvio Berlusconi, rilasciando un’intervista telefonica al corriere.it
"Non voglio nemmeno pensare all'ipotesi di un fallimento. Abbiamo bisogno di un governo che faccia. E subito. L'economia è in condizioni terribili", ha risposto Berlusconi al giornalista che gli chiedeva cosa succederà qualora Letta dovesse fallire.
Il leader del Pdl ha reso noto di aver ammorbidito la posizione del suo partito rispetto a una chiusura al governo qualora non ci dovesse essere una cancellazione dell'Imu, compresa la restituzione della quota già versata. "Non dipenderà da una singola misura, ma dall'equilibrio complessivo degli interventi che verranno decisi".
Berlusconi ha poi ribadito di non ave r problemi a far rimanere Anna Maria Cancellieri come ministro dell'Interno.
Intanto, proprio in occasione del giorno della Liberazione, il premier incaricato Enrico Letta risponde alle accuse di Beppe Grillo che,  parafrasando la canzone di Guccini, aveva dato per morta la celebrazione del 25 aprile proprio a causa dell’incarico dato a Letta.
"Dite a Beppe Grillo che Dio è morto, è vero, ma dopo tre giorni risorge, perché lui questo non l’ha detto oggi”. Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio incaricato Enrico Letta chiudendo la consultazione alla Camera con la delegazione del Movimento 5 Stelle.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©