Politica / Politica

Commenta Stampa

Nulla di definitivo fino alla fine delle consultazioni

Governo, il piano di Napolitano

I tempi stretti del suo mandato stingono il campo d'azione

Governo, il piano di Napolitano
08/03/2013, 10:35

ROMA – Girano voci sulla formazione del prossimo Governo, anticipazioni rispetto alla convocazione della Camere fissata per il prossimo 15 marzo. Pare che il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, stia riflettendo su un percorso. Niente di definitivo, certo, fino a quando non saranno espletate le consultazioni.

Di cosa stiamo parlando? Il Capo dello Stato, pare, abbia intenzione di affidare a Pierluigi Bersani il mandato per provare a formare un governo,  senza subordinate o piani B. Non sarebbero più prese in considerazione alternative, che pure erano circolate: da Fabrizio Barca ad Anna Maria Cancellieri, da Corrado Passera a una donna delle file democratiche come Anna Finocchiaro.

Il segretario del Pd farà, dunque, il suo giro, ma in caso di insuccesso non ci sarà alcun toto-premier. Perché un tecnico a palazzo Chigi c'è già ed è del tutto inutile andarsi ad inventare un ennesimo governo del Presidente. Resterà al suo posto Mario Monti, fino all'elezione del successore di Napolitano, per il disbrigo degli affari correnti.

E non è un caso se il premier ha ripreso a consultarsi con i leader politici, per creare una rete di sicurezza. 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©