Politica / Parlamento

Commenta Stampa

La lotta contro il tempo e contro i numeri risicati

Governo in affanno: duplice sconfitta alla Camera

Approvata una mozione IdV, bocciata una mozione Pdl

Governo in affanno: duplice sconfitta alla Camera
27/10/2011, 10:10

ROMA – Benchè siano considerati “atti di non rilievo”, sono due le mozioni su cui il governo è andato sotto ieri alla Camera. Governo in affanno con i numeri in Parlamento? Sembrerebbe proprio di si, a testimonianza di come sia sempre più faticoso tenere insieme la maggioranza. Il primo smacco si è consumato su una mozione dell’IdV sul caso Irbus: nonostante il parere contrario dell’esecutivo, il testo, che impegna il governo a consentire all’Irisbus di continuare a produrre, è stato approvato con 275 sì e 272 no. Subito dopo a seguire, seppur con un solo voto di scarto, la seconda sconfitta ha riguardato una mozione dello stesso Pdl, in materia di incidenti stradali. In questo caso il testo Pdl è stato bocciato con 281 no contro 280 sì.
L’Idv con Massimo Donadi ha parlato di governo “liquefatto”, sostenendo che “alla Camera la maggioranza non c’è più”. “Settimana nuova e sconfitte nuove” ha ironizzato invece il capogruppo del Pd a Montecitorio Dario Franceschini. “Il governo è stato battuto per la 94esima volta, non tiene, si sfilaccia” ha detto, con tabella alla mano, il responsabile Aula del Pd, Erminio Quartani. Come dare torto a queste voci se solo si prende in considerazione il fatto che, sempre ieri, prima della doppia sconfitta a Montecitorio anche al Senato il governo è stato battuto sul parere della commissione sull’Unione europea alla legge di stabilità?
Intanto, questo stare continuo “sul filo dei voti” non riesce a non tenere in ansia la maggioranza, soprattutto in vista di provvedimenti considerati vitali per il premier, come le intercettazioni a Montecitorio e la prescrizione breve al Senato. Il timore è quello di sempre: una improvvisa implosione della maggioranza.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©