Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Non più in sintonia con gli impegni presi con l'elettorato

Governo, l' Mpa è fuori


Governo, l' Mpa è fuori
12/11/2010, 21:11

ROMA – Esce, e senza rimpianti, dall’ esecutivo: il Movimento per le Autonomie, si legge in una nota, valutata la condizione di insufficienza che caratterizza l’azione del Governo attuale “ha deciso di non essere più in sintonia con gli impegni politici assunt”. Da qui, la decisione di non lavorare più a fianco della maggioranza. Il Governo "non solo non ha avviato alcun credibile programma di rilancio ma si e' ostinato a dirottare risorse dei Fas per altri obiettivi e di fatto a non attivare politiche finalizzate al superamento del divario nord-sud" - prosegue il documento – “Manifesta ormai di avere esaurito la propria capacita' di incidere per lo sviluppo dell'area nazionale , rischiando anzi una pericolosa deriva che puo' comprometterne l'unita"'. Dunque, conclude la nota, la presenza di Mpa "in seno al Governo non è più in sintonia con gli impegni politico programmatici che sono stati assunti con l'elettorato".
Ufficiale, dunque, l’ uscita dalla maggioranza, avvenuta peraltro nei tempi concordati con Futuro e Libertà. Il prossimo passo, ha detto il portavoce Mpa Aurelio Misiti, sarà “la formazione di un nuovo governo che risponda alle aspettative della maggioranza degli italiani realizzando un programma di fine legislatura che, partendo da un piano di sviluppo per il sud, sia capace di superare la fase pur necessaria di difesa dei conti pubblici e di avviare una politica a sostegno delle famiglie e delle imprese''.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©