Politica / Politica

Commenta Stampa

È quanto si apprende al termine del vertice a Palazzo Chigi

Governo: Letta /Alfano, distanti le posizioni su Berlusconi


Governo: Letta /Alfano, distanti le posizioni su Berlusconi
21/08/2013, 21:45

ROMA  - Dopo quasi  tre ore di confronto le  posizioni tra il premier Enrico Letta ed il vicepremier Angelino Alfano,  non cambiano e restano  “distanti”, in particolar modo, sull’agibilità politica di Silvio Berlusconi. È quanto si apprende al termine del vertice a Palazzo Chigi.
Il segretario Pdl Angelino Alfano ha fatto presente che per il Pdl è inaccettabile che il partner di governo, il Pd, non consideri il tema della non retroattività della legge Severino in vista del voto della giunta al Senato.
Il premier Letta, invece, sottolineano ambienti vicini al premier, si muove in tutta altra logica, considerando sbagliata la sovrapposizione dei due livelli di governo e della vicenda giuridica che riguarda gli “interna corporis” del Senato. Per Letta a decidere è la giunta e secondo criteri giuridici e non politici.
Il faccia a faccia ha invece segnato significativi “passi avanti” verso l’intesa sulla riforma dell’Imu, che dovrebbe approdare in consiglio dei ministri il 28 agosto.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©