Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Duro l’incontro con il Nuovo Centro Destra

Governo: Renzi , giornata decisiva per nuovo esecutivo - Video

Alfano vuole garanzie su nuova legge elettorale


Nella foto Renzi e Alfano
Nella foto Renzi e Alfano
21/02/2014, 12:30

ROMA  -  Ore frenetiche di lavoro per il premier incaricato Matto  Renzi. Secondo il calendario che si è dato il segretario Pd entro oggi vanno chiarite le questioni ancora aperte in seno alla maggioranza che dovrà sostenerlo e vanno individuati i nomi dei futuri ministri. Ieri il primo vertice di maggioranza si era risolto con un sostanziale nulla di fatto. “E’ andato tutto bene”, aveva detto il fedelissimo e braccio destro di Renzi, Graziano Delrio. Ma meno entusiasti erano stati i commenti degli altri partecipanti al vertice, primo fra tutti il Nuovo Centro Destra. E’ infatti il partito di Angelino Alfano quello con cui il premier in pectore deve trovare un accordo per dare vita al suo esecutivo. Un accordo che passa per i nomi e le poltrone che Alfano vorrebbe per i suoi, ma che passa anche, e forse soprattutto, per alcuni punti programmatici su cui Renzi e Alfano devono trovare una sintesi comune. Il Ncd vuole una garanzia nero su bianco che la legislatura durerà, che la nuova legge elettorale, l’Italicum, non porterà al voto anticipato e che quindi la sua entrata in vigore è legata al varo delle riforme costituzionali con la trasformazione del Senato in Camera delle autonomie. E proprio per questo nella serata di ieri il segretario Pd e Alfano si sono visti in un vertice notturno accompagnati dai loro fedelissimi. Incontro che, raccontano i testimoni, sarebbe stato in alcuni passaggi anche duro.  

NEL VIDEO - Il sindaco di Firenze, segretario del PD, si appresta a diventare premier. Un bene o un male per l'Italia? Il giudizio dei fiorentini. 

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©