Politica / Regione

Commenta Stampa

Dal suo blog anatema contro i consiglieri romani

Grillo: "A Roma nessun assessore M5S, no consultazioni on line"


Beppe Grillo e Marcello De Vito
Beppe Grillo e Marcello De Vito
25/06/2013, 11:28

ROMA - C'è tensione all'interno del Movimento 5 Stelle, tra Beppe Grillo e l'ex candidato a sindaco per il Comune di Roma Marcello De Vito. 
Tutto nasce dall'iniziativa di Ignazio Marino, che ha invitato M5S a scegliere un nome per l'assessorato alla Legalità e alla Sicurezza. De Vito non ha esitato e ha girato la questione sul blog di Grillo, proponendo un sondaggio a cui possono partecipare tutti gli iscritti al Movimento 5 Stelle di Roma entro fine 2012. Se al sondaggio vincerà il sì, De Vito sceglierà una commissione di 11 persone (i quattro eletti al Consiglio Comunale più altre sette persone scelte a caso tra coloro che ne daranno la disponibilità) che valuterà i curricula di chi intende proporsi al ruolo di assessore. 
Ma Beppe Grillo ha posto il suo veto, ordinando a De Vito di ritirare il sondaggio, dato che l'unica base elettorale - ha specificato il capo del M5S - è quella nazionale e il partito non fa alcuna alleanza di nessun tipo.
Ma De Vito ha replicato che terrà una conferenza stampa alle 15, dopo la fine del sondaggio.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©