Politica / Politica

Commenta Stampa

Roberto Fico: “Non è un editto”

Grillo attacca i giornalisti: “Vi faccio il c…”


Grillo attacca i giornalisti: “Vi faccio il c…”
02/06/2013, 21:59

Non c'è mai stato un editto di Grillo, lui parla in modo libero mentre l'editto di Berlusconi ha avuto effetto sui giornalisti indicati. A quelli indicati da Grillo non succederà niente". Sono queste le parole di  Roberto Fico, esponente del Movimento 5 Stelle, ospite di Lucia Annunziata che tenta di spiegare le accuse del leader grillino ai giornalisti, dopo aver detto: “Vi faccio il c...".
"Noi non vogliamo giornalisti amici di M5S ma che agiscano nel merito delle cose e non devono essere giornalisti in odore di lottizzazione dei partiti. Un'informazione indipendente ci rende liberi", ha detto ancora l’esponente grillino a proposito delle 'accuse' di Grillo e per quanto riguarda la trasmissione di Milena Gabanelli che ha dedicato una trasmissione al Movimento, ha dichiarato: il suo "servizio mi è dispiaciuto, poteva alzare il telefono e chiedere dati a Grillo, Casaleggio, al gruppo comunicazione" e li avrebbe avuti. E, alla domanda della Annunziata che chiede al grillino se  andrebbe in televisione da Giovanni Floris, Fico ha risposto con un secco "no".
"La Rai deve essere tolta dalla mani dei partiti. Non è  possibile che ci sia un monopolio. Noi siamo gli unici credibili a dirlo", la Rai "deve essere restituita ai cittadini", e per ciò bisogna anche "cambiare governance", ha dichiarato ancora Fico, rispondendo alla domanda sulla necessità di mandare via i partiti dalla Rai. "Io ho un'idea buona della Rai, ma i partiti hanno occupato l'idea di bene comune e "la Rai per me è un bene comune come l'acqua", osserva ancora Fico, candidato M5s a guidare la commissione di vigilanza Rai.
E' veramente sbagliato dividere in "fedelissimi e malmostosi", sottolinea Fico. "Con Beppe abbiamo iniziato un progetto che poi è diventato il Movimento 5 stelle agiamo in condivisione e responsabilità insieme come attori di un processo di cambiamento del territorio". "Beppe Grillo e' un garante e il Movimento è compatto e sta lavorando in modo agguerrito".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©