Politica / Politica

Commenta Stampa

Il leader del movimento 5 stelle:"Berlusconi è un cialtrone"

Grillo contro tutti: "Mps la prendiamo noi, Monti un metafisico"

Il comico: "Bersani è veramente fuori di testa"

Grillo contro tutti: 'Mps la prendiamo noi, Monti un metafisico'
10/02/2013, 09:01

BOLOGNA – “Una banca” come Mps “non si può lasciarla fallire: la prendiamo noi, con i suoi ricavi e anche le perdite, e ci pensiamo noi a rimetterla a posto. A patto che si apra un'inchiesta” su Pd, Banca d'Italia e Consob, perché in questa vicenda “sono immischiati tutti i vertici dello stato”. Lo ha detto da Verona il leader del Movimento 5 stelle Beppe Grillo. “Questi speculatori si sono mangiati tutto”, compreso Monte Paschi Siena, ha detto Grillo nella tappa dello Tsunami tour ricordando la sua partecipazione all'assemblea dei soci della banca senese e ripercorrendo le tappe principali dell'inchiesta in corso. “Non puoi far fallire banca - ha aggiunto - allora ce la prendiamo noi, con ricavi e perdite” però “a patto che si mettano tutti i vertici del Pd dal 1995 ad oggi” sotto inchiesta. Un'inchiesta, secondo il comico genovese, che deve comprendere anche “Banca d'Italia e Consob che dovevano controllare e non l'hanno fatto”. “Siamo sotto elezioni - ha aggiunto - dovevamo saperli prima i nomi delle persone coinvolte, qui ci sono immischiati tutti i vertici dello stato. E il presidente della Repubblica invece dice che ci vuole la privacy”.

“Berlusconi è un cialtrone, ma lo sai che è così e che si fa le leggi ad personam, ma gli altri che si sono finti all'opposizione sono peggio - ha concluso -. A partire da D'Alema che è una vergogna, sempre orientato nel passato”.

Beppe Grillo è tornato ad attaccare poi il presidente del Consiglio Mario Monti “inviato dall'Europa e dalla Germania”. “Padre Merrin, l'Esorcista, è un metafisico” ha detto il leader 5 stelle da Verona.

"Se fosse venuta una persona normale e non un metafisico che è stato obbligato dall'Europa" l'Italia sarebbe in una situazione diversa economicamente e politicamente, secondo Grillo. "In Europa hanno paura del M5s perché dicono che applica una democrazia che non è tradizione, ma la democrazia non ha bisogno di nessun aggettivo".

Poi riferendosi al segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, che lo critica per le sue idee di rinnovamento della politica e del paese, il comico genovese ha aggiunto: “E' veramente fuori di testa, ci sono i soldi” per le riforme “eccome che ci sono. Li andiamo a prendere”.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©