Politica / Politica

Commenta Stampa

Il performer genovese attacca l'agenzia di riscossione

Grillo: Equitalia, bisogna capire le ragioni degli attentati

Monti ne riveda il funzionamento o la chiuda

Grillo: Equitalia, bisogna capire le ragioni degli attentati
02/01/2012, 20:01

Se Equitalia è diventata un bersaglio di attentati “bisognerebbe capirne le ragioni oltre che condannare le violenze”. E’ Beppe Grillo a parlare dal suo blog: “Un avviso di pagamento dell’agenzia – aggiunge - è diventato il terrore di ogni italiano. Monti riveda immediatamente il funzionamento di Equitalia, se non ci riesce, la chiuda. Nessuno ne sentirà la mancanza”. Un intervento, quello dell’ex comico genovese, che ha provocato immediate reazioni piuttosto dure dal mondo politico, nonostante l’agenzia per la riscossione  - e i suoi metodi - siano spesso al centro di polemiche.  

Il leader dell’Idv Antonio di Pietro condanna “questa idea di prendersela con Equitalia invece che con gli evasori fiscali – afferma – Se dovesse passare un principio del genere ci troveremmo in una legge-giungla dove chi rispetta le leggi paga, mentre i prepotenti e i facinorosi evadono”.

Anche Daniele Capezzone (Pdl) contro le parole di Grillo: “Sono stato tra i primi esponenti politici – si legge in una nota - a chiedere a più riprese una modifica dei poteri concessi a Equitalia. E continuo a credere che la lotta all'evasione fiscale abbia bisogno di strumenti liberali e non di mezzi illiberali Qualunque ragionamento sui poteri di Equitalia va fatto condannando in modo assoluto, senza se e senza ma, senza alcuna subordinata, ogni atto piccolo o grande di violenza”.

Stizzito il commento di Attilio Befera, presidente di Equitalia, intervistato al Tg5: "In un momento di difficoltà bisognerebbe avere tutti il massimo senso di responsabilità - ribatte -  e occorrerebbe difendere gli uomini che fanno il loro dovere al servizio della collettività. Questa volta la battuta non fa ridere nessuno". 

Inutile negarlo: le parole di Grillo fanno breccia nei pensieri di molti contribuenti. Ma per l'europarlamentare del Pd Deborah Serracchiani il performer genovese non fa altro che “cavalcare il malcontento”. Un’azione estremamente pericolosa, aggiunge la Serracchiani sul web, quella di associare “gli attentati alle sedi di Equitalia a un giudizio di disumanità nei confronti del sistema esattoriale”, anche se “c’è da fare una riflessione su Equitalia”, ammette l’europarlamentare.   

Commenta Stampa
di Gaia Bozza
Riproduzione riservata ©