Politica / Politica

Commenta Stampa

“E’tutta la notte che mi esercito per non commuovermi”

Grillo infiamma piazza San Giovanni

Concluso lo “Tsunami tour”

Grillo infiamma piazza San Giovanni
23/02/2013, 09:28

ROMA - Infiamma Roma e piazza San Giovanni Beppe Grillo nella sua ultima apparizione prima del voto e dichiara:
“E’tutta la notte che mi esercito per non commuovermi. Mi aspettavo qualcosa di più... ” dice scherzando, poi aggiunge guardando la folla che urla "tutti a casa, tutti a casa", accorsa per il suo intervento:
“Questo è un sogno. Siamo 800 mila in questa piazza e 150 mila collegati in streaming E' il più grande evento mediatico di tutti i tempi. Dio mio cosa abbiamo fatto. E' iniziata una fase nuova, stiamo in una fase nuova. Io ho dato fuoco a una miccia, non sono l'artefice. E' finita! E' finita, è finita in una tristezza incredibile. Questi sono tutti dei falliti ma da domani inizia qualcosa di nuovo”.
Per la conclusione dello “Tsunami tour” Beppe Grillo, arriva con il suo camper e si intravede accanto a lui anche Gianroberto Casaleggio.
Tifo da stadio, quindi, per l’arrivo del comico, applausi, cori, bandiere bianche a 5 stelle sventolanti e tanta voglia di farsi sentire.
Grillo poi conclude il comizio a Roma invitando la folla a salutare con un "boom" il presidente della Repubblica in carica e dice:“Al mio tre facciamo tutti boom”.

 

 

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©