Politica / Politica

Commenta Stampa

Intervento che farà discutere del Ministro della Sanità

Grillo: "Noi siamo per l'obbligatorietà del vaccino del morbillo, non altri"


Grillo: 'Noi siamo per l'obbligatorietà del vaccino del morbillo, non altri'
25/09/2018, 16:13

ROMA - Ancora un intervento del Ministro della Sanità Giulia Grillo che, nel tentativo di dare un colpo al cerchio e uno alla botte, sta dicendo tutto e il contrario di tutto. Questa volta lo fa durante il programma "L'Aria che tira", su La7, dove - nel solito soliloquio che è garantito ai grillini nelle trasmissioni di quella Tv - la Grillo rivolta di nuovo le carte in tavola. "Noi ci siamo opposti al decreto Lorenzin, non perché siamo contro ai vaccini, su questo qualcuno ha fatto un po’ di confusione ma siamo favorevoli ai vaccini", ha detto la Ministra, che ha aggiunto di volere l'obbligo solo per il vaccino per il morbillo; mentre per altri vaccini, come l'esavalente, basta la raccomandazione. 

Infatti, secondo la Grillo, il problema oggi è il morbillo (14 mila casi in Europa negli ultimi 12 mesi, di cui quasi 3000 in Italia) mentre non c'è eccessivo pericolo per le altre malattie. Peccato che la Grillo dimentica che prima del decreto Lorenzin anche la vaccinazione contro il morbillo era consigliata, ma solo l'86% della popolazione era coperto. Cosa che ha permesso lo sviluppo di una epidemia che ha ucciso una decina di persone. Aspettiamo i morti per rendere il vaccino obbligatorio?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©