Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Da Savona nuovo attacco alla classe politica

Grillo: "Paese da rifare”, parola lavoro diventata orribile


Grillo: 'Paese da rifare”,  parola lavoro diventata orribile
17/02/2013, 19:03

SAVONA  -   Beppe Grillo, dal palco di Savona,  si scaglia ancora contro i politici e ribadisce la proposta di istituire un "Politometro per fare una verifica fiscale su di loro".  Poi altro cavallo di battaglia: il lavoro. "E' un Paese da rifare. La parola lavoro e' diventata una parola orribile, deve essere una parte importante della tua vita, non tutta la tua vita e noi ce lo reinventeremo", spiegando la proposta del "reddito di cittadinanza". Per il comico genovese "e' una proposta che si può  fare, basta assistere alle morti sul lavoro".  L’ex comico  elenca anche  i tagli da fare per trovare le risorse e salvare il Paese: presidente della Repubblica, 242 milioni di euro l'anno, via, tagliamolo. Cominciamo a togliere i vitalizi, noi lo abbiamo fatto, basta ai doppi incarichi, aboliamo le province, accorpare i comuni sotto i 5mila abitanti. I soldi non si vanno a prendere dagli scontrini dell'artigiano, ma dall'evasione fiscale di 98 miliardi delle slot machine che sono di Stato, si prendono alle missioni di pace che sono di guerra, non togliamoli alla cultura. Noi i soldi li troveremo - insiste Grillo - il minimo che si può  fare e' salvare le imprese e rimettere al centro la media e piccola impresa.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©