Politica / Politica

Commenta Stampa

Il comico: No ai sindacati

Grillo: “Qualsiasi governo durerà sette otto mesi senza noi”


Grillo: “Qualsiasi governo durerà sette otto mesi senza noi”
18/01/2013, 19:40

BRINDISI - Ormai in piena campagna elettorale, Beppe Grillo leader del Movimento 5 Stelle, fa tappa a Brindisi e durante un comizio dichiara: “Qualsiasi governo durerà sette otto mesi se non ci siamo noi. Se non andiamo noi al governo c'é il rischio che ci vadano gli estremisti di destra o di sinistra, noi andiamo con una penna a fare la nostra rivoluzione. Noi vogliamo la democrazia non abbiamo idee né di destra né di sinistra ma idee e basta. Adesso andate in giro per tutta la Puglia e spargete il verbo”.
E messe da parte le esortazioni messianiche, il comico affronta la questione spinosa del Mali e dice:
“Stiamo di nuovo entrando per missioni di pace in guerra. Siamo un impianto logistico per i francesi che bombardano il Mali. Noi abbiamo l'articolo 11 della Costituzione che ci impedisce di fare questa cosa”.
Ma Grillo non si ferma qui e spara a zero anche contro il “redditometro” e dice: “Chi lo ha inventato? Chi lo ha votato? Nessuno: é figlio di padre ignoto. Monti nega: una misura decisa dal precedente governo. Bersani non si pronuncia. Allora chi lo ha votato? E' figlio di padre ignoto”.
Poi  il leader del movimento si scaglia a sorpresa contro i sindacati e dice: “Voglio uno Stato con le palle, eliminiamo i sindacati che sono una struttura vecchia come i partiti. Le aziende devono essere di chi lavora”.

 

 

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©