Politica / Politica

Commenta Stampa

"Se non ci votate io mi tiro fuori"

Grillo: "Se votano Pdl il Movimento se ne va"

Grillo vuole modificare la legge elettorale dopo le elezioni

Grillo: 'Se votano Pdl il Movimento se ne va'
29/09/2013, 16:30

MILANO - “Non c’è una crisi di Governo c’è la crisi del popolo italiano che fa fatica a capire. Quando ci saranno le elezioni tra due tre o quattro mesi, non ci interessa, deciderà il popolo italiano. Noi dobbiamo tornare ad elezioni, mandare a casa tutta questa gente e rifare questo Paese con un Governo a 5 Stelle. Io voglio parlare con i 20 milioni che votano ancora Pd e Pdl: se continuano a farlo il Movimento se ne va. Gli dico ‘se non ci votate io mi tiro fuori’”. Queste sono state le parole di Beppe Grillo ad una manifestazione a Paderno Dugnano, nel milanese. Il leader di M5S ha ribadito in questo modo la sua volontà di creare un Governo 5 stelle dopo le elezioni. “Gli italiani decidono con un clic se stare dentro l'euro o no, se stare nel debito o no. Gli altri parlano di Iva e di Imu ma non del fiscal compact che ci sarà per 50 miliardi all’anno fino dal 2015”. Per quanto riguarda la legge elettorale, Grillo ha spiegato di essere contrario al Porcellum ma anche ad una sua imminente modifica. Il leader del Movimento 5 Stelle, infatti, ha detto di voler modificare la legge elettorale solo una volta giunto al Governo. “Adesso – ha spiegato Beppe Grillo – vorrebbero cambiare la legge elettorale per fare un Superporcellum e far restare fuori noi ma non glielo permetteremo”.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©