Politica / Politica

Commenta Stampa

"Napolitano si prepari alle dimissioni".

Grillo: "Vogliamo andare subito a elezioni"


Grillo: 'Vogliamo andare subito a elezioni'
22/08/2013, 17:10

ROMA - Il clima politico nazionale diventa arrroventato, a causa del caso scatenato dalla condanna di Silvio Berlusconi e dalle sue vicende giudiziarie, e Beppe Grillo esprime la posizione del suo movimento in una fase politica delicata, che mette in dubbio lo stesso futuro dell'esecutivo Letta. Il M5S vuole fare "saltare il banco, mandare a casa tutti e andare alle elezioni subito, con buona pace di Napolitano che dovrebbe dimettersi quanto prima". Questo l'ultimo aggiornamento di Beppe Grillo sul suo blog, il quale ha inoltre aggiunto che "l'Italia non ha più tempo per dei giochetti, per le cazzate, per le 4 o 5 cose da fare insieme" che non si faranno mai. Inoltre, "la legge elettorale la cambierà il M5S". Il post di Grillo parla in apertura dei rapporti tra Pdl e Pd, che stanno attraversando una fase di governo definita delle "larghe intese", che ormai sembra giunta a conclusione: "I due alleati pdl e pdmenoelle si stanno per sbranare a vicenda, come i gangster nelle scene finali del film "Le Iene". E forse siamo finalmente al finale di partita". Il leader del M5S ha poi sentenziato: "Chi ha fatto fallire il Paese è al governo e ci vuole rimanere a ogni costo. La condanna, forse imprevista, di Berlusconi ha fatto saltare il banco. C'è la possibilità di nuove elezioni, di voltare pagina dopo vent'anni di buio e di decadenza del Paese". Sulla legge elettorale, sempre al centro del dibattito politico nazionale, Grillo accentua la necessità di abbandonare il "Porcellum" illustrando le intenzioni del movimento: "Chi ha fatto fallire il Paese è al governo e ci vuole rimanere a ogni costo. La condanna, forse imprevista, di Berlusconi ha fatto saltare il banco. C'è la possibilità di nuove elezioni, di voltare pagina dopo vent'anni di buio e di decadenza del Paese".

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©