Politica / Politica

Commenta Stampa

Guasto nave Caremar, da domani piano emergenza per Ischia e Procida


Guasto nave Caremar, da domani piano emergenza per Ischia e Procida
12/06/2012, 16:06

L'assessorato ai Trasporti e alle Attività produttive della Regione Campania, guidato da Sergio Vetrella comunica che, a seguito dell’avaria occorsa alla nave “Isola di San Pietro” della flotta Caremar, la società è stata autorizzata ad adottare a partire da domani, 13 giugno 2012, un piano orario emergenziale con la nave “Aldebaran” per i collegamenti Ischia – Procida - Napoli.

Tale piano, che sarà valido per 15 giorni, prevede in particolare l'anticipo della prima corsa, con partenza da Ischia alle 6.20 (anziché alle 6.45), e arrivo a Procida alle 6.40 (invece che alle 7.05), per consentire l'arrivo dei pendolari isolani a Napoli alle 7.20, venendo così incontro alle istanze delle comunità locali e delle associazioni degli utenti. Per consentire poi un più agevole rientro serale sulle due isole del golfo, viene mantenuta la corsa con partenza alle 21.05 da Napoli, anche questa fortemente richiesta dall'utenza.

Per quanto riguarda, infine, l'Alilauro, Vetrella informa che è stata finalmente ripristinata la prima corsa in partenza da Forio alle 7 per Napoli, che non veniva effettuata da tempo, e per la quale si era già avviato l'iter di contestazione da parte della Regione, che sarebbe potuto arrivare fino all'eventuale revoca della concessione per la società.

“Continuiamo mese dopo mese – dice Vetrella - a cercare di rendere sempre più ottimale e rispondente alle esigenze degli utenti il piano dei collegamenti marittimi del golfo di Napoli, in sinergia con le comunità locali e la Capitaneria di porto, e in continuo e stretto contatto con le associazioni dei pendolari. Colgo anzi l’occasione per ringraziare qui tutti i cittadini che con grande spirito di collaborazione provvedono costantemente a segnalarmi – anche singolarmente - situazioni di criticità, soprattutto attraverso i canali web che ho voluto mettere loro a disposizione, oltre naturalmente a quello ufficiale della Regione, e che hanno consentito di avviare un dialogo aperto e trasparente con il nostro assessorato allo scopo di migliorare insieme e per quanto possibile i servizi.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©