Politica / Regione

Commenta Stampa

I^ Conferenza Programmatica SEL Campania


I^ Conferenza Programmatica SEL Campania
28/06/2012, 11:06

Si svolgerà, sabato 30 giugno 2012, presso Villa Bruno (Via Cavalli di Bronzo, 22 ) in San Giorgio a Cremano (NA) con inizio alle 9.30, la Prima Conferenza Programmatica di Sinistra Ecologia e Libertà della Campania.
Darà inizio ai lavori il Coordinatore Regionale di SEL Campania Arturo Scotto e gli stessi saranno chiusi da CICCIO FERRARA Responsabile Organizzazione Nazionale Sinistra Ecologia e Libertà. Il tema conduttore della Conferenza sarà: “Meritiamo una Campania Migliore”. Parteciperanno, oltre agli iscritti e simpatizzanti di SEL, rappresentanti dei Partiti Politici, del mondo dell’Associativismo, dei Sindacati e della Società Civile. Il momento di aggregazione sarà importantissimo per un’ulteriore crescita di SEL in Campania e per fare il punto su argomenti di fondamentale importanza per una vita degna di questo nome come: “Lavoro, Sanità, Welfare, Trasporti, Energie Rinnovabili e Sviluppo”. SEL, si ripropone, di dare, come ha sempre fatto, il suo apporto di idee e di soluzioni ai problemi che, ormai, da molto tempo attanagliano la nostra Regione e il nostro Paese. E’ giunto il momento di applicare idee forti, vincenti e sostenibili per restituire alla Campania la dignità che le è stata tolta da un governo sordo nei confronti delle esigenze delle classi meno ambienti e completamente vuoto di proposte per lo sviluppo e la ripresa del nostro Territorio. Il Coordinatore Regionale Arturo Scotto ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Non vogliamo lanciare slogan, ma proporre un'agenda di governo per una Campania migliore, alternativa alla destra che ha fallito e al centrosinistra che in questi anni ha mostrato la corda. Bisogna lavorare a unire forze, mettere in campo una nuova alleanza progressista, e a parlare al mondo del lavoro della nostra regione spezzato da dolorosissimi processi di ristrutturazione, ai precari senza futuro, alle donne senza opportunità. Sabato 30 sel proverà a parlare alla Campania che non si rassegna alla dittatura delle politiche rigoriste e al dominio delle mafie che vogliono regolare la nostra vita civile”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©