Politica / Regione

Commenta Stampa

I tecnici di Tremonti documentano gli sprechi della Regione

I conti della Regione Campania non tornano


.

I conti della Regione Campania non tornano
19/11/2010, 14:11

Duecentrotrentasei  pagine di sprechi: tutto scritto nel resoconto delle spese “folli” fatte dalla giunta Bassolino.  Un dossier sottoscritto dagli ispettori del Ministro dell’economia, Giulio Tremonti, nel quale si parla di finanziamenti a sagre e feste di paese tra il 2005 e il 2009, a spese dell’Unione Europea.  Una relazione dettagliata sui conti della Regione Campania a seguito dello sforamento del patto di stabilità. La giunta Bassolino sarebbe responsabile di aver indebitato la Regione Campania  per le risorse legate alla spesa corrente. Significa che al posto degli investimenti, i debiti sarebbero stati contratti per eventi, feste e iniziative teatrali, culturali e cinematografiche. Non da meno è la rivelazione fatta dagli ispettori sulla somma di dieci milioni di euro, classificati in bilancio come residui attivi, , ma che in realtà risulterebbero inesigibili, ovvero che non potranno mai essere riscossi.  Due più due fa quattro: se i conti fatti dai tecnici di Tremonti dovessero quadrare, allora le casse campane piangeranno lacrime amare. Mentre  gli atti amministrativi vanno alla Corte dei conti, gli ispettori suggeriscono misure finanziare alla giunta Caldoro.  Innanzitutto l’eliminazione dei residui attivi non riscuotibili che potrebbero contribuire ad una visione non realistica del bilancio regionale.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©