Politica / Regione

Commenta Stampa

I provvedimenti della Giunta della seduta del 6 marzo


I provvedimenti della Giunta della seduta del 6 marzo
07/03/2012, 15:03

Si è riunita a palazzo Santa Lucia la Giunta regionale della Campania, presieduta da Stefano Caldoro.

Su proposta del presidente, è stato dato il via libera alla realizzazione dei Grandi Programmi per lo sviluppo innovativo delle filiere aeromotive e aerospazio, con l’individuazione delle priorità regionali.

In particolare, si punterà su tre macro-obiettivi: incentivazione dei processi di aggregazione fra imprese e di consolidamento della filiera produttiva, potenziamento del sistema per favorire gli investimenti in ricerca industriale e sviluppo sperimentale da parte delle imprese, valorizzazione del capitale umano ed intellettuale aziendale.

Nel perseguimento di questi obiettivi, la Giunta ha ratificato il protocollo d’intesa con il ministero dello Sviluppo Economico, con cui viene favorito il coordinamento degli interventi e delle iniziative di interesse nazionale sul territorio regionale aventi caratteristiche innovative, come i settori automotive e aerospazio.

Su proposta del vicepresidente Giuseppe De Mita è stato approvato lo schema di accordo di programma tra la presidenza del Consiglio dei Ministri ed alcune Regioni per l’attuazione del progetto MICE per il rilancio della rete dell’offerta congressuale in Italia.

Su proposta dell’assessore all’Istruzione Caterina Miraglia, la Regione ha aderito all’intesa tra il Miur e il museo del Tesoro di San Gennaro per la valorizzazione del bene, anche attraverso il coinvolgimento del mondo della scuola. Sono stati altresì attribuiti lo status di museo di interesse regionale al “Paolino Macchia” di Villamaina e al “Campano” di Capua. Inoltre, sì è proceduto all’approvazione del piano di riparto tra i Comuni del fondo statale per la fornitura dei libri di testo.

Su proposta dell’assessore all’Ambiente Giovanni Romano, sono state semplificate le procedure per le autorizzazioni alle aziende sulle emissioni in atmosfera e adottate le modifiche normative sui veicoli fuori uso.

Infine, su proposta dell’assessore ai Trasporti Sergio Vetrella è stata assicurata la continuità per ulteriori tre anni del servizio di infomobilità “Muoversi in Campania”; approvato lo schema di protocollo d’intesa tra i ministeri delle Infrastrutture e della Coesione territoriale, la Regione e la Rete Ferroviaria per il coordinamento ai fini della realizzazione della direttrice ferroviaria Napoli-Bari; attuati i regolamenti per la razionalizzazione e l’ammodernamento del sistema distributivo dei carburanti.

“Continua – sottolinea il presidente Caldoro – l’impegno della Regione per la realizzazione dei Grandi Programmi di sviluppo innovativo.

“Puntiamo in modo deciso su automotive e aerospazio, che rappresentano alcune tra le più significative eccellenze della Campania.

“La competitività della Campania passa per iniziative così strutturate”, conclude Caldoro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©