Politica / Parlamento

Commenta Stampa

I SINDACI VENETI PIU' LEGHISTI DELLA LEGA


.

I SINDACI VENETI PIU' LEGHISTI DELLA LEGA
02/10/2008, 11:10

450 sindaci veneti su 550 si sono radunati ieri, davanti a Montecitorio,per poter parlare con i leghisti, che dovrebbero essere il loro riferimento politico. La motivazione sta nei tagli di risorse che hanno avuto a causa del taglio dell'ICI voluto da Berlusconi, per il quale non sono stati previsti accantonamenti di fondi, per restituire ai Comuni i mancati introiti derivanti dall'ICI. E poichè il provvedimento di questo governo ha riguardato le abitazioni di grandi dimensioni (quelle di piccole dimensioni avevanoavuto l'esenzione dall'ICI,coperta finanziariamente, già con la finanziaria del Governo Prodi, ndr) che in Veneto abbondano, le mancate entrate sono notevoli. E questo ha costretto i Comuni ad indebitarsi, a fare anticipazioni di cassa ed altri provvedimenti del genere, in attesa dei soldi da Roma.

E ad intervistarli, si è notato che uno dei loro obiettivi era proprio Bossi, accusato di voler trasformare il centralismo italiano in un centralismo regionale e non in federalismo. Inoltre hanno presentato una proposta comune: tenersi il 20% dell'IRPEF. Cosa che comunque non basta, visto che comunque Tremonti ha tagliato loro risorse pari al 30% o oltre. Ma almeno gli permette di respirare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©