Politica / Regione

Commenta Stampa

I tesori negati, la cultura nella morsa dei rifiuti. Mario Morcone ‘’Mai piu’ una Pasqua cosi’’


I tesori negati, la cultura nella morsa dei rifiuti. Mario Morcone ‘’Mai piu’ una Pasqua cosi’’
21/04/2011, 17:04

‘’La cultura deve essere l’industria trainante di questa città. Per questo nel mio programma e’ intesa come occasione di sviluppo, economico e sociale, non è una parola vuota per riempirsi la bocca. Non deve essere l’occasione per foraggiare prebende e pseudo eventi. Napoli è un patrimonio dell’umanità, come ci ricorda l’Unesco, dobbiamo ritrovarne l’orgoglio e valorizzare i nostri tesori. E’ triste nei giorni che anticipano il tradizionale Maggio dei Monumenti passeggiare nel centro ancora invaso di rifiuti. Vi prometto che sarà l’ultima volta’’. Mario Morcone, candidato sindaco del centrosinistra, ha voluto percorrere gli itinerari del centro storico che i turisti, ma anche tanti cittadini, attraverseranno in questi giorni di festa, tra i tesori artistici e architettonici negati ma soprattutto tra enormi cumuli di rifiuti la cui raccolta segna il passo. ‘’Ho promesso che seguiro’ l’Asia nel suo lavoro, comincerò da venerdì. Mi appello anche ai cittadini, vigiliamo sui comportamenti incivili, cerchiamo di ridurre la nostra quota di rifiuti.’’ Morcone ha potuto visitare, accompagnato dal direttore sanitario della struttura Luigi De Paolo da alcuni candidati a Consiglio comunale e alla Municipalità, l'Antica Farmacia dell'Ospedale Incurabili, sito del Settecento chiuso al pubblico per problemi statici, all'interno del quale sono custodite preziose maioliche, idrie farmaceutiche nonché decine di tele a deposito

“Gli sforzi del prossimo sindaco dovranno essere finalizzati al recupero delle tante opere che giacciono chiuse nei caveau o nei depositi museali e delle strutture, comunali e non, chiuse a chiave e che attendono lavori, spesso di modesta entità, per ritornare fruibili’’. Successivamente Morcone si è recato nel cantiere del Teatro Antico di Napoli, all'interno del quale ha potuto parlare con gli operatori che stanno riportando alla luce la straordinaria struttura inglobata tra i palazzi della via Anticaglia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©