Politica / Regione

Commenta Stampa

Iapicca, l’emergenza scolastica in piazza mercato non va in ferie


Iapicca, l’emergenza scolastica in piazza mercato non va in ferie
04/08/2010, 19:08

“L’emergenza scolastica creatasi in piazza Mercato dopo il crollo di parte dei solai del complesso di Sant’Eligio va risolta subito, senza l’alibi delle ferie”. Lo afferma il coordinatore vicario del Pdl di Napoli, Maurizio Iapicca, che aggiunge: “A poche settimane dall’apertura delle scuole, il Comune di Napoli non può continuare a nicchiare in presenza di centinaia di alunni che rischiano di non poter iniziare l’anno scolastico”.
“La disaffezione ai problemi della città continua ad essere una costante dell’amministrazione Iervolino, che – aggiunge il parlamentare – anche in questo caso dimostra di privilegiare la logica dell’emergenza a quella del progetto”.
“Malgrado sia passato un mese e mezzo dal crollo di parte dell’immobile che ospitava circa 200 alunni dell’Istituto Comprensivo ‘Campo del Moricino’, oltre a sezioni di Scuola dell’Infanzia comunale, e classi del professionale ‘Casanova’ nulla è stato fatto, da parte del Comune, per conoscere la reale entità dei danni. Probabilmente – incalza il coordinatore vicario del Pdl napoletano – nessuno ha ancora detto al sindaco e all’assessore al ramo che un’emergenza di simile portata non conosce la parola ferie. Questo, senza tener conto che cancellare una scuola in un’area di disagio come piazza Mercato è come portare sabbia nel deserto”.
“Piazza Mercato ha bisogno della sua scuola. Le verifiche di agibilità di quell’ala del complesso non interessata ai crolli vanno fatte al più presto, per permettere il recupero del maggior numero di aule. In alternativa – conclude Iapicca – esisterebbe solo il doppio turno che condannerebbe alla diaspora e al dissolvimento un tessuto scolastico che fa fatica a crescere e a svilupparsi in un luogo da sempre difficile”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©