Politica / Regione

Commenta Stampa

Uomo cruciale l'ex Ds Carmine Simeone

Iervolino a casa, esulta il Pdl

"Non era un tavolo di poker e non era un bluff"

.

Iervolino a casa, esulta il Pdl
03/03/2011, 17:03

NAPOLI – Non era un tavolo di poker e soprattutto non era un bluff. Facevano sul serio, i consiglieri comunali dell’opposizione firmatari della mozione di sfiducia che ieri sera hanno mandato ufficialmente a casa il sindaco Rosa Russo Iervolino. E l’hanno dimostrato raggiungendo quota 31 e consegnando al notaio le dimissioni atte a far cadere la Giunta del primo cittadino. Lo hanno ribadito questa mattina in conferenza stampa a via Verdi, dove gli artefici del crollo del centrosinistra hanno alzato le braccia al cielo guardando fiduciosi alle prossime elezioni amministrative, e difeso l’ex Ds Carmine Simeone, ritenuto “il traditore” della coalizione di maggioranza.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©