Politica / Regione

Commenta Stampa

L'EDITORIALE

Iervolino sfiduciata? Era una buffonata

Noi della Julie l'avevamo anticipato

Iervolino sfiduciata? Era una buffonata
04/03/2011, 15:03

Ed alla fine era solo una buffonata. Il centrodestra napoletano ha sprecato una buona occasione per poter godere dello scandalo Primarie di Centro sinistra godendo così di un ampio margine di successo alle future amministrative. La Iervolino non se ne va, rimane. Nessuna macchia indelebile sul curriculum professionale di donna Rosetta, quindi. E questo conferma come i politici del centrodestra sono sempre approssimativi e poco informati sulla materia con la quale si trovano a lavorare quotidianamente: la politica. Ai cittadini non cambia niente, ma alla storia resterà il clamore che le elezioni amministrative al comune di Napoli sono iniziate con due tonfi da ambo le parti. A sinistra le primarie “comprate” da Andrea Cozzolino, che intanto è rimasto ancora nel partito e non c’è nessuna indagine interna per accertare o meno la presenza di eventuali brogli, e a destra la debacle sulla sfiducia al sindaco Rosa Russo Iervolino. Se prima il PDL era in netto vantaggio, adesso è ritornato al 2% di differenza delle regionali. La partita è ancora aperta, ma forse per la città di Napoli sarebbe meglio un commissario prefettizio a vita.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©