Politica / Politica

Commenta Stampa

Igiene Ambientale, Favoccia (Ugl): "Insieme ai lavoratori dell'Asl 1 Napoli per tutelare i loro diritti"


Igiene Ambientale, Favoccia (Ugl): 'Insieme ai lavoratori dell'Asl 1 Napoli per tutelare i loro diritti'
09/11/2011, 12:11

“Pronti a scendere in piazza per dare una risposta risolutiva e concreta ai circa 1.200 lavoratori interessati alla vertenza Asl Napoli 1”.
Il problema non è solo la mancata erogazione delle spettanze ai lavoratori ma anche la rescissione contrattuale anticipata e senza motivazione che unilateralmente l’ASL Napoli 1 ha effettuato alle società che gestiscono il servizio senza emanare un bando di gara e senza programmare il prosieguo dei servizi. Ci preoccupa un tale atto perché ci sembra un attacco al comparto pulimento ed alle società che operano sul territorio.

Lo annuncia con una nota il Segretario Nazionale Ugl Igiene Ambientale Giancarlo Favoccia aggiungendo che domani, 10 novembre, dalle ore 10 “saremo davanti alla sede della Giunta Regionale a Via Santa Lucia per far sentire la voce di un disagio che affligge i lavoratori delle ditte di pulizia”.
“E’ giunto il momento – si legge nella nota – che la politica e, nello specifico, il Governatore della Regione Campania Stefano Caldoro, prenda coscienza del disagio e, visto il suo impegno e la sua trasparenza nel risanare i conti della Regione Campania, confidiamo nel suo intervento.
“Chiediamo, quindi – conclude - un incontro serio che possa mettere fine, nel migliore dei modi, alla vicenda. Ci preoccupano i segnali che arrivano da Asl Napoli 1, ma la vera novità è che questa bomba sta per esplodere anche in tutti gli altri distretti. Infatti, anche al Policlinico universitario mancano i soldi per pagare gli stipendi per gli addetti alle pulizie. Mobilitiamoci tutti prima che la situazione precipiti nel vuoto".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©