Politica / Regione

Commenta Stampa

IIP, Via ai primi 4 progetti di innovazione industriale

Trombetti: Opportunità concreta per imprese territorio

IIP, Via ai primi 4 progetti di innovazione industriale
05/07/2013, 14:38

Partono i primi 4 progetti di innovazione nell’ambito dell’intervento “Industrial Innovation Programme”, sviluppato da Campania Innovazione, Agenzia Regionale per la Promozione della Ricerca e dell'Innovazione, e sostenuto da Confindustria Campania e dalle 5 associazioni provinciali.

 

I progetti saranno coordinati da manager a tempo messi ratuitamente a disposizione da Campania Innovazione.

 

A seguito della fase di analisi e valutazione del fabbisogno di innovazione aziendale, attraverso un servizio di audit gestito da Campania Innovazione - che ha coinvolto 31 imprese dei settori  ICT, metalmeccanica, agroalimentare, servizi di consulenza, tessile e abbigliamento, energia, trasporti e logistica, edilizia, nuovi materiali, impiantistica, componentistica auto - , per ogni singola impresa è stato elaborato un programma di innovazione.

 

Le aziende che hanno aderito al programma sono: GMF Oliviero F.lli srl, MGR SrL, BTP Tecno SrL, S.G.B. SrL, IDAL, Salumificio Pezzella, Manifatture Tessili, La Reinese, Tea Impianti, ICIMENDUE SRL, Ferrarelle Spa, Lauro containers, Telegestioni srl, Fides consulting, Marino Confezioni srl, Gruppo Carillo spa, Kuvera spa, Push srl, Afn Group srl, Tramontano, Conceria DA.MA.PEL di D'amore Carlo e Martello Antonio Snc, Calzaturificio Europa Srl, Calzaturificio Mangoni Srl, Della Pia Group Srl, Apema Srl, Marpelli Srl, Cespo Srl, Aleanto collezioni.

 

Il Programma IIP rappresenta l'opportunità per le imprese associate al sistema confindustriale campano di strutturare e dare avvio ad un percorso di innovazione di processo, prodotto, organizzativo e di marketing, rispetto al quale le pratiche di trasferimento tecnologico, tra mondo della ricerca e impresa, assumono un ruolo centrale.

 

Questii primi 4 progetti di innovazione:

 

  1. 1.    Irpinia Zinco srl

Progetto di riduzione dei consumi energetici: Piano dettagliato di innovazione tecnologica volto al risparmio energetico e allo sviluppo tecnologie innovative per l’approvvigionamento energetico tramite fonti alternative, rinnovabili e/o a basso impatto ambientale.

  1. 2.    IC srl

Nuove tecnologie per il packaging imballaggio: Attività di supporto all’innovazione tecnologica del prodotto imballaggio e valorizzazione e tutela della proprietà intellettuale aziendale.

  1. 3.    Italpack Cartons

Piano di sviluppo nuovo prodotto packaging settore beverage: nuove tecnologie per il packaging che aiutano a migliorare la marginalità del prodotto finito e la sostenibilità ambientale del ciclo di raccolta.

  1. Presswood
    Nuove soluzioni nel marketing di pellet: Piano di marketing per il potenziamento della rete commerciale.

 

 

"Il programma - ha detto il vice presidente della Regione Campania con delega alla Ricerca Scientifica Guido Trombetti - rappresenta una opportunità concreta per le imprese del territorio. Si tratta di una delle azioni messe in campo dall’Agenzia Campania Innovazione, progettata per favorire i percorsi di innovazione ed una nuova cultura dell’innovazione nelle imprese. La condivisione dei percorsi con le associazioni e le imprese ci permette di calibrare con maggiore efficacia le attività di trasferimento tecnologico.”

 

"L'intervento promosso in sinergia da Campania Innovazione e sistema confindustriale – sottolinea l'assessore alle Attività produttive della Regione Campania, Fulvio Martusciello -  va nella giusta direzione: supportare le PMI campane nei processi di sviluppo competitivo. Il nostro sistema produttivo mostra segni di ripresa e vitalità: secondo dati recenti i nostri distretti produttivi, il cui rilancio è previsto con un'apposita misura nella legge finanziaria regionale, sono quelli che hanno fatto registrare il miglior tasso di crescita. Favorire i processi di trasferimento tecnologico, aggregare ed internazionalizzare sono le strade che stiamo perseguendo e sulle quali continuare a lavorare per la crescita delle nostre piccole e medie imprese".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©