Politica / Politica

Commenta Stampa

Il Cantiere incontra i clan, locandina provocatoria per svegliare le istituzioni


Il Cantiere incontra i clan, locandina provocatoria per svegliare le istituzioni
30/03/2012, 09:03

Una via di mezzo tra un pesce d’aprile e una forte provocazione. E’ “L’incontro con i clan”, promosso da Cantiere Giovani domenica 1 aprile per discutere delle prospettive future per i giovani del territorio. L’evento, come riporta locandina, si svolgerà in un luogo e a un orario noto “solo agli interessati per evitare possibili blitz”.

Chiaro l’intento dell’associazione che si occupa di politiche giovanili e di immigrazione: “Se le istituzioni non si occupano degli adolescenti – dichiara Pasqualino Costanzo di Cantiere Giovani – si lascia campo alla malavita organizzata che continua a essere un'alternativa per giovani, sia per la mancanza di opportunità che di buoni esempi. Il nostro è un messaggio provocatorio. In un certo senso è una domanda posta a chi si dovrebbe occupare di spazi aggregativi e di prospettive per i ragazzi del territorio: vogliamo lasciare campo libero ai clan? Se sì, vuol dire che dovremo rivolgerci direttamente a loro per discutere di politiche giovanili”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©