Politica / Regione

Commenta Stampa

L’iniziativa di solidarietà al Maschio Angioino

Il Comune di Napoli si schiera con Sakineh


.

Il Comune di Napoli si schiera con Sakineh
10/09/2010, 19:09

NAPOLI – Anche il Comune di Napoli si schiera al fianco di Sakineh, la donna iraniana accusata di adulterio e di concorso in omicidio del marito, la cui storia, ormai famosa in tutto il mondo, è diventata simbolo dei diritti umani negati. Dopo aver affisso a Palazzo San Giacomo una gigantografia della donna, il Comune ha organizzato un evento di solidarietà al Maschio Angioino, per testimoniare l’adesione alla campagna per la vita di Sakineh, già intrapresa da numerose Istituzioni. "Non è assolutamente possibile che vi siano paesi nel mondo nei quali i diritti umani e le libertà personali non hanno alcun valore" ha affermato il Sindaco di Napoli Iervolino "e si ipotizzino esecuzioni che è poco definire "barbare". Anche il Consiglio comunale ha aderito alla campagna a favore di Sakineh e dai balconi di via Verdi, sede del Palazzo consiliare, appare una gigantografia della donna.

Commenta Stampa
di Paola Picilli
Riproduzione riservata ©