Politica / Napoli

Commenta Stampa

Il Comune parte civile per lo stupro della giovanissima di Castello di Cisterna


Il Comune parte civile per lo stupro della giovanissima di Castello di Cisterna
02/12/2011, 17:12

Il Comune di Napoli, a seguito dell'ordine del giorno del Consiglio Comunale monotematico sulla violenza contro le donne del 25 Novembre 2011, si costituirà parte civile nel processo penale, pendente innanzi al Tribunale per i Minorenni di Napoli,a carico dei 4 brutali esecutori della violenza sessuale di gruppo avvenuta a Castello di Cisterna.
Lo annuncia la presidente della Consulta delle Elette del Comune di Napoli, Simona Molisso, che ha poi rilasciato la seguente dichiarazione:
"Ancora una volta il nostro territorio è stato teatro di inaudita violenza sessuale ai danni di una donna, per giunta, di soli 16 anni. Ancora una volta la violenza è pervenuta per mano del compagno di vita della vittima, che si è reso, non solo autore della violenza propria, ma, abusando del dominio sul corpo e sulla mente della giovane compagna, l'ha consegnata nelle mani di altri 3 stupratori, anch'essi minorenni.
Piena solidarietà a Lei ed alla famiglia, vittime anche di minacce ed intimidazioni, da parte di chi, evidentemente, crede di poter abusare e violare corpi di donna e rimanere impunito.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©