Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli. Siglato protocollo d’intesa l’Agenzia delle Entrate

Il Comune scende in campo contro l’evasione fiscale


.

Il Comune scende in campo contro l’evasione fiscale
10/09/2010, 13:09

NAPOLI - L'Agenzia delle Entrate , in collaborazione con l'Ifel e la Ssef, ha siglato un protocollo d'intesa con il Comune di Napoli per la realizzazione di attivita' di contrasto all'evasione fiscale. Si tratta di una convenzione che prevede la realizzazione di corsi di formazione per dipendenti dell'enti locali, che poi si vedranno riconosciuta una quota pari al 33% delle maggiori somme di tributi erariali e delle sanzioni civili applicate sui maggiori contributi riscossi a titolo definitivo, sul modello di quanto gia' fatto in altre amministrazioni di grandi comuni italiani. Napoli e' la prima citta' del Mezzogiorno ad attivare l'intesa con una tre-giorni di formazione per 30 dipendenti, volta all'approfondimento della struttura dei principali tributi erariali e delle modalita' di interscambio dei dati tra Comune e Agenzia delle Entrate. "Sui tributi comunali abbiamo gia' recuperato circa 5 milioni di euro - sottolinea l'assessore alle Risorse strategiche di palazzo San Giacomo, Michele Saggese - questa convenzione servira' invece al recupero di contributi statali. La lotta all'evasione e' un dovere morale per tutti i Comuni". L'azione di segnalazione delle evasioni, secondo il rappresentante dell'Agenzia delle Entrate napoletana Salvatore Cortese, sara' fatta "sulla base dell'abusivismo commerciale, su urbanistica e territorio, sul possesso di beni di lusso, su residenze fittizie all'estero". Il capoluogo campano fara' da apripista alle altre citta' del sud del Paese "perche' se Napoli riesce a fare bene, poi fa bene tutto il Meridione", dice Francesco Moncao, responsabile dell'area politiche comunitarie e coesione territoriale dell'Anci, l'associazione dei Comuni italiani. Le giornate di formazione gia' svolte nel corso del 2009 nelle citta' del centro-nord hanno visto la partecipazione di circa 6300 dipendenti comunali, appartenenti principalmente agli uffici tributi, ai servizi finanziari e alla ragioneria. L'obiettivo per il 2010 e' raggiungere la quota di 7mila addetti formati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©