Politica / Regione

Commenta Stampa

Pronta Una proposta di legge per sopprimere le comunità

Il Consigliere Giovanni Fortunato sulle comunità montane


Il Consigliere Giovanni Fortunato sulle comunità montane
22/09/2010, 16:09

NAPOLI, 22 SETTEMBRE 2010 – Una proposta di legge per sopprimere le Comunità Montane e trasferirne le funzioni ai comuni e alle unioni dei comuni: a presentarla è il Consigliere regionale del Gruppo “Caldoro Presidente”, Giovanni Fortunato, insieme con il collega di gruppo e rappresentante del MpA, Angelo Marino.
“In un contesto politico in cui si promettono tagli dei costi della politica che, poi, non vengono attuati, la soppressione delle Comunità montane può essere un primo passo concreto per ridurre i costi e per una migliore razionalizzazione delle competenze degli enti locali” – spiega Fortunato, che nella proposta di legge ha inserito una norma di salvaguardia dei livelli occupazionali: “i lavoratori attualmente impiegati nelle Comunità Montane saranno ricollocati presso i comuni e/o presso le costituende unioni dei Comuni”.
“La crescita eccessiva di enti decentrati e locali in Italia, tra cui le comunità montane, costituisce una delle maggiori criticità del costo della politica e, spesso, analizzando i bilanci di queste strutture, si evidenzia come circa la metà dei fondi sia destinata alle spese di funzionamento e solo una minima parte sia ridistribuita ai cittadini, sotto forma di servizi e di opere pubbliche” – prosegue Fortunato, per il quale “la difficile condizione della finanza pubblica scelte rigorose per l’eliminazione delle spese inutili per concentrare le risorse finanziarie pubbliche nei settori più importanti sotto il profilo dello sviluppo economico, sociale e civile del Paese”.


Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©