Politica / Regione

Commenta Stampa

Momenti di tensione in aula tra Sommese e Lonardo

Il Consiglio Regionale approva nuovi emendamenti


.

Il Consiglio Regionale approva nuovi emendamenti
29/07/2010, 17:07

NAPOLI – Momenti di tensione al Consiglio Regionale della Campania. All’ordine del giorno, tra gli altri emendamenti, anche la proposta di legge relativa alle “Norme per garantire l’efficienza e l’efficacia dell’organizzazione della giunta regionale e delle nomine di competenza del Consiglio Regionale”. Su questo punto si sono scontrati l’assessore al Personale Pasquale Sommese e l’ex presidente del Consiglio Sandra Lonardo: al centro della polemica, l’articolo 2 della proposta di legge (poi approvato) che prevedeva il passaggio obbligatorio per le commissioni competenti, relativamente alle nomine dei dirigenti della Giunta. Per Sommese, era necessario eliminare l’obbligatorietà del passaggio in commissione. La Lonardo, però, non ci sta: “E’ inammissibile un simile comportamento, e che un esponente della Giunta non spieghi in cosa consista il suo emendamento”, ha sbottato. Secca la risposta di Sommese: “Stia zitta e legga le carte”.
Nonostante i contrasti, il presidente Paolo Romano ha espresso la sua soddisfazione per le votazioni dell’aula: “Ha saputo dare dimostrazione della propria capacità di saper garantire, con il suo impegno, quelle risposte che la Campania attende da tempo”. Durante la seduta, infatti, sono stati approvati emendamenti importanti, come quello relativo all’anagrafe degli eletti, che garantirà la trasparenza delle attività istituzionali e quello relativo alla commissione d’inchiesta per accertare il lavoro di Hydrogest Campania, concessionaria della gestione delle infrastrutture per il sistema depurativo dell’area Nord della città.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©