Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Verrà poi discusso ad agosto con tempi contingentati

Il ddl intercettazioni alla Camera il 29 luglio


Il ddl intercettazioni alla Camera il 29 luglio
30/06/2010, 11:06

ROMA - Continua la forzatura di regole e prassi da parte del Pdl, pur di approvare il ddl sulle intercettazioni entro la pausa estiva. E così la riunione dei capigruppo di questa mattina ha deciso di calendarizzare l'esame della legge per il 29 luglio, per poi proseguirne l'esame con i tempi contingentati nella prima settimana di agosto. Si tratta di una procedura che consente di esaminare un progetto di legge concedendo a ciascun partito politico poco tempo, sia per intervenire che per segnalare le irregolarità della legge.Invece il decreto legge che contiene la manovra finanziaria verrà esaminato tra il 23 e il 30 luglio, data in cui il provvedimento decadrà. In questo caso non ci dovrebbero essere problemi, in quanto pare molto probabile che il governo approvarà sia al Senato che alla Camera la manovra finanziaria con la fiducia, come ha sempre fatto in tutti gli anni in cui Berlusconi è stato al governo, quando si trattava di leggi finanziarie.
La scelta della data non è casuale: in quel periodo almeno un terzo degli italiani è in vacanza, e quindi la legge potrà passare senza eccessivi clamori, soprattutto se si dovesse usare l'ennesima volta la fiducia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©